Posted by: La Chimica in Versi | March 10, 2011

Sonetto al poeta innamorato cotto

Con l’arco pronto vola senza meta Cupido e si diverte a dardeggiare somministrando il virus salutare e in genere benefico, che allieta la vita a tutti tranne che al poeta, bersaglio necessario da evitare perché, se innamorato cotto, appare di quale morbo è vittima concreta: insano portatore va versando nel fiume dei suoi versi – un’alluvione! – mielose tonnellate e mai finisce né impara dalla chimica che, quando ormai è satura la soluzione, di più lo zucchero non addolcisce…

(Raimondo Venturiello)


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Categories

%d bloggers like this: