Posted by: La Chimica in Versi | April 27, 2011

Vento d’aprile che attende maggio

E’ primavera, gli alberi si riempiono di fiori di colore bianco, inizio a sentire il desiderio di mangiare ciliegie ma devo aspettare ancora un mesetto. Le ciliegie sono il frutto di due specie di alberi della famiglia delle Rosacee, la stessa cui appartengono le rose. Gli alberi giovani mostrano una forte dominanza apicale con un tronco dritto e una corona conica simmetica questa diventa arrotondata ed irregolare negli alberi più vecchi.

Avviso i miei parenti di conservare almeno metà del “raccolto” del nostro ormai vecchio e stanco ciliegio, ricordando la “storia” degli anni precedenti. 2008 Pianta malata 2009 Grandine 2010 Troppa pioggia ha gonfiato d’acqua le ciliegie ecc… 2011?!?!??!??!

Ma cosa hanno le ciliegie di così buono???La ciliegia contiene zuccheri ma in una forma (levulosio) praticamente priva di grassi e proteine: l’ideale in un regime dietetico. La ciliegia gode infatti di un’azione diuretica, antiurica poiche’ i suoi principi attivi trasformano l’acido urico in acido ippurico il quale viene poi facilmente eliminato per via naturale. Contiene vitamine A, B e C, sali minerali e oligoelementi preziosi (zinco, rame, manganese, cobalto).  La ciliegia è ricca di fibre solubili che nello stomaco si impregnano d’acqua come spugne e determinano una distensione delle pareti gastriche procurando uno stimolo di sazietà.
Questo frutto presenta un buon assortimento di acidi organici importanti per l’equilibrio acido-base del corpo e una discreta quantita’ in potassio, elemento fondamentale nel controllo dell’ipertensione arteriosa. La ciliegia risulta essere molto dissetante, soprattutto la varietà più aspra, la polpa si può usare per rivitalizzare il viso facendo delle maschere facciali seguendo una cura alimentare. Negli ultimi tempi le ciliegie sono state oggetto di studio da parte dell’Università del Texas, in quanto si ritiene che abbiano proprietà in grado di favorire il sonno; pare infatti che la melatonina, presente nelle ciliegie in buona quantità, abbia appunto questa proprietà. In ultimo ma non di importanza, ci sono gli importanti benefici che il consumo di ciliegie apporta al cuore ed al sistema circolatorio in generale; è stato infatti confermato, in base ad esperimenti su topi svoltisi nel Michigan (USA), che il loro consumo ridurrebbe di molto la percentuale di colesterolo nel nostro organismo grazie alla presenza di sostanze antiossidanti.La ciliegia è xò sconsigliata alle persone che devono seguire una dieta povera di fibre, vabbè concediamoglielo…

Irresistibili ciliegie … deliziose, amate, incontrastate protagoniste delle nostre tavole hanno da sempre stimolato la fantasia per le decorazioni piu’ originali … ma il loro uso tradizionale e’ anche in medicina e nella cosmesi

 “le donne sono come le ciliegie: una tira l’altra” ( G. Casanova) vorrei concludere questo post.

Casanova ha paragonato questo frutto alla donna, l’essere vivente più vicino a Dio xchè nel parto egli affida il compito di dare la vita (G. Fossati)


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Categories

%d bloggers like this: